I modelli di biliardino

In commercio i modelli di biliardino più diffusi si dividono principalmente in due tipologie:


  • calciobalilla con gettoniera: sono quelli che prevedono l'inserimento di una moneta per sbloccare un gruppo di palline (solitamente 10). Questi biliardini sono utilizzati prevalentemente in bar, circoli sportivi e circoli ricreativi.
  • calciobalilla senza gettoniera: sono biliardini con la fessura delle palline aperta e da cui si possono prelevare liberamente le palline giocando all'infinito. Questi biliardini sono usati in case e  spazi privati. Si tratta del modello perfetto anche per un ufficio.

Inoltre, sul mercato esistono anche altre due tipologie di biliardino:

  • i mini calcio balilla, ovvero dei tavoli da gioco in miniatura che occupano pochissimo spazio e possono essere appoggiati a qualunque superficie piana, dal pavimento al tavolo della cucina. I mini biliardini sono perfetti per la cameretta dei bambini oppure per chi vive in una casa molto piccola. Alcuni modelli di calciobalilla in miniatura hanno aste rientranti (telescopiche) che aumentano la sicurezza dell'impiego da parte dei bimbi e riducono ulteriormente lo spazio necessario per l'installazione in casa.
  • il giusbalino (o jusbalino), un biliardino con solo due stecche per ciascuna squadra.

Concludiamo ricordando che esistono anche versioni di calcio balilla per persone in carrozzina. Questi tavoli sono stati creati allo scopo di consentire un comodo e corretto utilizzo da parte delle persone disabili e sulla sedia a rotelle.

Dimensioni del calciobalilla


Non esiste uno standard unico per le dimensioni di un calciobalilla. Le dimensioni del tavolo variano a seconda dello stile di gioco: italiano, francese, americano, belga o cinese.
Solitamente, un tavolo da gioco misura in lunghezza dai 110 ai 120 centimetri, e in larghezza dai 65 ai 72 centimetri.


E-commerce che vende i migliori modelli di biliardino


Seguendo questo link potrete prendere visione di alcuni Modelli di biliardino
.


Parti di cui è composto un biliardino


Dopo aver guardato ai modelli, vediamo come è fatto un biliardino e quali parti lo compongono.
 

Le Aste del biliardino


Una delle prime differenze, anche se non è la più importante, tra un tavolo da gioco e un altro è quella tra tavoli con aste telescopiche (o rientranti) e aste normali. Come si può vedere dalla figura 1, le aste telescopiche (o rientranti) sono costituite da due barre, una delle quali scorre dentro l'altra.


Biliardino con aste rientranti o telescopiche

Le aste telescopiche permettono di giocare senza che le aste che stiamo usando fuoriescano dall'altro lato del tavolo. Questa caratteristica è fondamentale per proteggere bambini che inavvertitamente potrebbero essere colpiti agli occhi o alla testa, o per proteggere i... gioielli di famiglia!!!
C'è da dire comunque che nei modelli senza aste rientranti nella figura 2, la parte di barra che fuoriesce non supera mai i 30 centimetri e quindi non è eccessivamente pericolosa.

Data la differenza di prezzo minima (di solito 20, 30 euro) consigliamo di acquistare un modello con le aste rientranti.

Biliardino con aste uscenti

 


Biliardino con aste uscenti


Rampe agli angoli


Le rampe, installate ai 4 angoli del tavolo, sono leggermente inclinate e servono a evitare che la palla si fermi in un punto morto durante il gioco. Non sempre le rampe sono presenti, ma quando ci sono possiamo assicurare che sono estremamente comode.

La Gettoniera del biliardino


Chi non ricorda tutti i trucchetti per far fuori il meccanismo della gettoniera?
Una volta bastava la monetina da 10 lire che si infilava perfettamente tra la parete del tavolo e la parte nera della manopola, così che una volta tirata la leva (con dispendio iniziale della prima moneta da 200 lire, necessaria a tirarla per la prima volta) si poteva giocare gratis per ore.
Possedendo un calcio balilla ad uso domestico - quindi senza gettoniera - non ci siamo più posti il problema, ma la curiosità ci ha spinto ad andare ad ispezionare i tavoli con gettoniera in vendita nelle varie aziende, e purtroppo la triste scoperta è che con i nuovi tavoli il trucchetto non è più fattibile! 

Le palline del calciobalilla


Ovviamente ne esistono di varie forme, colori e grammature. Lo standard ufficiale da torneo è quello della pallina bianca di 9 grammi.
La tendenza a costruire palline di vario genere (fluorescenti, a forma di pallone da calcio a esagoni ecc...) spesso svia l'acquirente dall'acquisto di palline funzionali. Al tatto, alcune palline (soprattutto quelle con gli esagoni stile pallone da calcio) si rivelano non uniformi e con solchi che sul campo determinano un rotolamento anomalo e fastidioso!

[Indietro]